giusti logo mobile

Giusti 50 & 100

La collezione più esclusiva della casa, prodotta ogni anno in quantità estremamente limitata ed estratta da alcune preziose batterie di botti produttive dal 1700. Una di queste botti, codificata come A3, fu portata dalla Giusti all’Esposizione Nazionale di Firenze del 1861 dove l’Aceto Balsamico di 90 anni che ne venne estratto vinse una medaglia d’Oro, successo ripetutosi poi a Parigi all’Expò del 1889.

Iconicamente l’astuccio è composto dai 5 legni che compongono la tipica batteria di botticelle; l’etichetta frontale è incisa in oro 24 carati, mentre quella posteriore è realizzata con l’antica tecnica di stampa a caratteri mobili, utilizzando un carattere modenese in piombo dell’Ottocento.